Proteste attese in tutti gli Usa contro insediamento di Trump
Domani il tycoon salirà alla Casa Bianca

Migliaia di manifestanti si stanno preparando per partecipare alla serie di proteste nazionali in occasione dell'insediamento di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti.
Le manifestazioni iniziano già oggi a New York e cercheranno di rendere chiaro il rifiuto di una gran parte di americani alle politiche annunciate da Trump, che ha vinto le elezioni ma ha perso nel voto popolare per circa 3 milioni di preferenze. Le prime proteste sono avvenute in centinaia di scuole del distretto scolastico unificato di Los Angeles dove studenti, professori e genitori si sono uniti contro "le politiche anti-immigrazione di Trump".

"Affermiamo la nostra fede nel potere dell'educazione pubblica e siamo qui con i nostri studenti, padri e membri della comunità per ribadire che non importa da dove si venga, se si sia ricchi o poveri. Quando si cammina attraverso la porta di una scuola pubblica tutti avranno pari opportunità per il successo e un'istruzione di qualità", ha dichiarato Alex Caputo-Pearl, presidente del Sindacato dei Maestri de Los Angeles. Si prevede che nella città californiana, considerata "la capitale dei migranti senza documenti del Paese", si tenga domani una grande protesta con oltre 90 gruppi. Cortei sono stati organizzati nelle principali città della California dove è stata dichiarata guerra alle politiche di Trump, soprattutto in materia di immigrazione e sanità.
 

Inoltre, in città come Chicago si terranno alcune manifestazioni, inclusa quella promossa dall'organizzazione Famiglie Lavoratrici unite. A New York vi è una lunga lista di azioni dimostrative a cui prenderanno parte gruppi come 'Gli ingovernabili' che hanno organizzato manifestazioni a Union Square, Brooklyn e nel Bronx. Dalle 18 locali davanti alla Trump Tower, il sindaco Bill de Blasio, il regista Michael Moore e gli attori Mark Ruffalo e Alec Baldwin, che sul 'Saturday Night Live' imita Trump, daranno vita a una grande manifestazione. Una volta conclusa la cerimonia di insediamento di domani, le proteste continueranno sabato con la Marcia delle donne, programmata in centinaia di città del Paese.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata