Primo maggio, scontri tra polizia e manifestanti a Istanbul

Istanbul (Turchia), 1 mag. (LaPresse/AP) - Scontri a Istanbul, in Turchia, tra polizia e manifestanti durante la manifestazione del Primo maggio. Le forze di sicurezza sono intervenute quando i dimostranti hanno tentato di marciare in piazza Taksim, la principale della città, nonostante un divieto delle autorità. La polizia ha lanciato gas lacrimogeni per disperdere centinaia di persone che avevano provato a sfondare le transenne. I manifestanti invece hanno lanciato pietre, molotov e petardi.

Il servizio metro, alcune linee di bus e traghetti nel Bosforo erano stati sospesi per impedire a grandi gruppi di persone di radunarsi nell'area. In città, spiega l'agenzia di stampa statale Anadolu, in vista delle manifestazioni erano stati dispiegati 22mila poliziotti. Almeno venti dimostranti sono stati arrestati e due poliziotti sono sono rimasti feriti, da quanto riferisce l'ufficio del governatore di Istanbul. Secondo l'agenzia di stampa privata Dogan, sono stati feriti anche due giornalisti. Piazza Taksim ha un valore particolare e simbolico per i sindacati turchi. Nel 1977 qui decine di manifestanti vennero uccisi proprio nel corso delle manifestazioni del Primo maggio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata