Presidenziali Russia 2018: bocciata candidatura di Navalny
Quest'anno il leader dell'opposizione è stato incarcerato tre volte e accusato formalmente di violazione della legge

La Commissione centrale elettorale della Russia ha votato oggi per impedire al leader d'opposizione Alexei Navalny di correre per la presidenza nelle elezioni di marzo 2018. Lo annuncia la Commissione stessa, spiegando che la condanna a carico di Navalny con pena sospesa, che il politico d'opposizione definisce politicamente motivata, implica che lui non possa partecipare alle presidenziali.

Navalny, 41 anni, è stato incarcerato tre volte quest'anno e accusato formalmente di violazione della legge per avere ripetutamente organizzato incontri pubblici e comizi. Secondo i sondaggi l'attuale presidente russo Vladimir Putin, che ha annunciato che si ricandiderà, riuscirà facilmente a ottenere la rielezione, il che significa che rimarrà al potere fino al 2024. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata