Presidenziali Liberia, primi risultati non ufficiali: Weah in testa
Sulla base dei conteggil'ex attaccante del Milan dovrebbe essere eletto presidente con circa il 70% dei voti

L'ex star del calcio George Weah è in testa nello spoglio delle elezioni presidenziali in Liberia, secondo quanto emerge dai risultati parziali non ufficiali annunciati dalle radio locali. Secondo il vice manager della campagna elettorale di Weah, Morluba Morlu, sulla base dei conteggi che arrivano dai singoli distretti elettorali del Paese, l'ex attaccante del Milan dovrebbe essere eletto presidente con circa il 70% dei voti. I risultati preliminari dovrebbero essere annunciati oggi pomeriggio, mentre quelli definitivi sono attesi domani, giovedì.

SCHEDA: Chi è George Weah, l'ex pallone d'oro in corsa per la presidenza

"È chiaro. Stiamo solo aspettando che la commissione elettorale annunci i risultati e lo dichiari presidente" e "invitiamo Boakai ad ammettere la sconfitta e congratularsi con George Weah", ha dichiarato Morlu. Ieri si è tenuto il ballottaggio delle elezioni presidenziali, in cui Weah sfida l'attuale vice presidente Joseph Boakai. Al primo turno, che si era tenuto lo scorso 10 ottobre, Weah era arrivato in testa con il 38,4% dei voti (ottenendo la maggioranza in 11 delle 15 contee del Paese), mentre Boakai si era fermato al 28,8%. 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata