Portogallo, si dimette il ministro delle Finanze Vitor Gaspar

Lisbona (Portogallo), 1 lug. (LaPresse/AP) - Il presidente del Portogallo, Anibal Cavaco Silva, ha annunciato che il ministro delle Finanze Vitor Gaspar si è dimesso. L'ufficio del presidente ha annunciato in una nota che sarà sostituito dal segretario di Stato al Tesoro, Maria Luis Albuquerque. Gaspar, economista, in precedenza aveva lavorato alla Banca centrale europea e prima di entrare al governo dopo le elezioni del giugno 2011 non aveva esperienza politica. Il governo portoghese è sotto pressione perché abbandoni le politiche di austerità adottate da Gaspar, mentre secondo le previsioni il Paese affronta quello che si prevede sarà il terzo anno consecutivo di recessione e un tasso di disoccupazione del 17,6%.

Nella sua lettera di dimissioni, Gaspar ammette di avere perso credibilità, avendo mancato gli obiettivi sul deficit 2012 e quindi chiesto ai creditori internazionali di allentarli per il 2013. La nuova sperata fase di ripresa economica, ha scritto ancora Gaspar, richiedeva credibilità e fiducia nel governo da parte della popolazione, elementi che ha dichiarato di "non poter fornire". Gaspar aveva già chiesto di lasciare il governo oltre otto mesi fa, in seguito al blocco da parte della Corte costituzionale di alcune riduzioni alle spese da lui proposte. L'ormai ex ministro ha spiegato di essere rimasto perché così gli è stato chiesto dal primo ministro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata