Pompeo a Roma e in Vaticano con Conte, Di Maio e Parolin. Obiettivo arginare la Cina
Pompeo a Roma e in Vaticano con Conte, Di Maio e Parolin. Obiettivo arginare la Cina

Al via la due giorni nella capitale del segretario di Stato Usa

A poco più di un mese dalle elezioni Usa, il segretario di Stato Mike Pompeo passerà due giorni tra Roma e il Vaticano, affrontando una serie di dossier che puntano principalmente ad arginare la Cina sullo scacchiere internazionale.

Pompeo è arrivato mercoledì mattina all'aeroporto di Ciampino. Il primo appuntamento è un simposio sulla libertà religiosa, all'Hotel Westin Excelsior. L'argomento non è stato scelto a caso. Anzi, è probabilmente un modo per lanciare un messaggio alla Santa Sede, alla scadenza (il 22 ottobre) dell'accordo provvisiorio con Pechino sulla nomina dei vescovi. L'Amministrazione Usa vorrebbe che il Vaticano non lo rinnovasse.

Dopo il simposio, il segretario di Stato Usa sarà a Palazzo Chigi. Vedrà il premier Giuseppe Conte. Non ci sarà una conferenza stampa, ma solo una photo opportunity. Sono previste dichiarazioni a favore di telecamera, invece, all'incontro successivo, alla Farnesina, con il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata