Polonia, si celebra 30esimo anniversario repressione su Solidarnosc

Varsavia (Polonia), 13 dic. (LaPresse/AP) - In Polonia si sta celebrando il 30esimo anniversario della repressione comunista, decisa in base alla legge marziale in vigore ai tempi, sulle marce di Solidarnosc contro il generale Wojciech Jaruzelski, che ordinò le azioni contro i manifestanti. Il 13 dicembre 1981 la Polonia mobilitò i suoi carri armati e li fece scendere in strada, dopo che Jaruzelski aveva ordinato la legge marziale per fermare il movimento guidato da Lech Walesa. Vennero arrestati migliaia di attivisti, tra cui lo stesso Walesa, e circa cento persone furono uccise durante i quasi due anni in cui la legge marziale fu in vigore. Centinaia di persone hanno marciato nella notte di ieri vicino alla casa di Jaruzelski a Varsavia, in un appuntamento che si ripete ogni anno. L'88enne ex generale, tuttavia, si trova in ospedale, dove è in cura per un cancro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata