Polonia: No a quote automatiche, imporremo controlli ai confini

Varsavia (Polonia), 14 set. (LaPresse/Reuters) - La premier polacca, Ewa Kopacz, ha fatto sapere di aver parlato con il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, a cui ha detto che la Polonia non accetterà le quote automatiche per la redistribuzione dei rifugiati. Lo ha dichiarato in vista del Consiglio dei ministri degli Interni europei che si terrà nel pomeriggio a Bruxelles, convocato in via straordinaria per affrontare la crisi dei rifugiati. La Polonia è pronta a imporre controlli ai suoi confini europei, nel caso di minacce alla sua sicurezza, come ha sottolineato la premier polacca, Ewa Kopacz: "Non appena riceverò notizia di minacce, la Polonia inizierà a controllare i suoi confini", ha affermato davanti ai giornalisti. "Accetteremo solo quanti rifugiati potremo sostenere, non uno di più o di meno", ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata