Pittsburgh, prende ostaggio e aggiorna Facebook: si arrende dopo 5 ore

Pittsburgh (Pennsylvania, Usa), 21 set. (LaPresse/AP) - Oltre cinque ore di paura a Pittsburgh, in Pennsylvania, dove un uomo armato ha preso un ostaggio all'interno di un ufficio al 16esimo piano di un grattacielo e si è barricato dentro. Il sequestro si è concluso poco fa, quando il giovane si è arreso alla polizia senza incidenti e le autorità hanno fatto sapere che l'ostaggio sta bene. Il sequestratore è un ex militare di 22 anni, Klein Michael Thaxton, e l'ostaggio è stato identificato con Charles Breitsman, proprietario della ditta CW Breitsman Associates. I motivi del gesto non sono chiari. Poco dopo l'inizio del sequestro Thaxton ha cominciato ad aggiornare il suo profilo Facebook, dicendo di essere stanco della vita e di aver "perso tutto". L'account è stato poi bloccato su richiesta della polizia.

LA DINAMICA. L'uomo è entrato nell'edificio dopo le 8 locali di stamattina, le 14 in Italia, è salito fino al 16esimo piano e qui ha chiesto di una persona in particolare, che ha preso in ostaggio. Poi, racconta un testimone, si è barricato negli uffici della Cw Breitsman associates, ditta che gestisce i programmi di contributi ai dipendenti delle aziende. Una testimone che lavora al 16esimo piano dice che a un certo punto una donna è entrata nel suo ufficio urlando e chiedendo di chiamare il 911. Poi una seconda donna è entrata nella stanza e ha riferito che nel suo ufficio era in corso una rapina. Sul posto è stata portata la madre del giovane, che ha detto di non sapere quali motivi possano avere spinto il figlio a compiere questa azione.

SEQUESTRO IN DIRETTA FACEBOOK. Poco dopo aver preso l'ostaggio, il sequestratore ha scritto su Facebook di essere stanco della vita e di avere "perso tutto" e ha poi continuato ad aggiornare il suo status sul social network. "Non dovrete più preoccuparvi di me, non avrete più bisogno di sprecare con me i vostri soldi guadagnati con fatica, vivrò in prigione", aveva scritto in un altro post. Sull'account hanno cominciato a rispondere gli amici invitandolo a porre fine alla situazione in modo pacifico. "Klein fermati e prega, hai una famiglia che ti ama, tua madre è in tv che piange, se hai bisogno di parlare chiama", scriveva uno dei contatti. Secondo il capo della polizia, però, i post su Facebook degli amici costituivano un'arma a doppio taglio perché potevano sia aiutare che ostacolare le trattative in corso. È positivo che Thaxton possa vedere "che le persone sono preoccupate per lui" ma "si tratta di una distrazione per i negoziati", aveva detto Harper. Per questo il profilo è stato bloccato su richiesta della polizia.

EVACUATO IL GRATTACIELO. Il grattacielo dove è stato preso l'ostaggio è il Three gateway center e si trova nel centro della città. La polizia ha fatto evacuare l'intero edificio e ha fermato una linea di tram che transita nei pressi del palazzo. Dopo l'evacuazione diverse centinaia di persone si sono radunate a circa mezzo isolato di distanza. Gli agenti di Fbi e polizia hanno circondato l'edificio e la polizia ha fatto sapere da subito che il ragazzo stava collaborando durante negoziati, anche se non aveva avanzato richieste.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata