Pedofilia, in carcere il cardinale Pell

Subito in carcere il cardinale australiano George Pell, ex Ministro dell'Economia vaticano. Revocata la libertà su cauzione al prelato, riconosciuto colpevole di pedofilia da un tribunale di Melbourne per violenza sessuale commessa negli Anni Novanta su due coristi di 13 anni nella sacrestia della cattedrale della città australiana. Gli avvocati hanno rinunciato a chiedre alla corte di mantenere il loro cliente in libertà, in attesa del processo di appello. Attualmente Pell è detenuto in un centro di custodia cautelare di Melbourne, in attesa della sentenza prevista per il prossimo 13 marzo. Il 77enne rischia fino a 50 anni di carcere.