Pedofilia, gli Usa avviano un'inchiesta federale sugli abusi in Pennsylvania

Chiamate in causa le otto diocesi dello Stato. E ora le vittime sperano che venga fatta piena luce sugli insabbiamenti della gerarchia cattolica

A due mesi dalla pubblicazione del dossier sugli abusi sessuali del Clero in Pennsylvania, per la prima volta la giustizia federale statunitense apre un'inchiesta chiamando in causa le otto diocesi dello Stato.

L'arcidiocesi di Filadelfia ha già confermato di aver ricevuto una citazione da un gran giurì federale e ha assicurato che collaborerà con il Dipartimento di Giustizia. L'annuncio dell'indagine federale è arrivato dopo la pubblicazione del maxi-report da parte del Procuratore della Pennsylvania a metà agosto, nel quale si descrivono  nel dettaglio decenni di abusi che hanno coinvolto più di 300 preti e più di mille bambini, oltre a decine di tentativi di insabbiare i casi. Quasi tutti gli abusi citati nel rapporto, però, sono già andati in prescrizione.

Dopo la sua pubblicazione, i pubblici ministeri in diversi stati degli Stati Uniti, compresi quelli di New York e del New Jersey, che hanno una numerosa popolazione cattolica, si sono mobilitati, hanno convocato le diocesi, chiesto di aprire gli archivi e contattato i testimoni.

Con i mezzi che fornirà l'indagine federale, le vittime sperano che sarà fatta piena luce sugli insabbiamenti della gerarchia cattolica.
"Questa è la prima volta che sentiamo parlare di un'inchiesta federale sulle diocesi cattoliche ed è una grande notizia per le vittime", ha detto Mike McDonnell, 50 anni, che è stato abusato da alcuni sacerdoti della sua parrocchia in Pennsylvania quando aveva tra gli 11 ei 13 anni.

"Abbiamo atteso questo per anni", perché le indagini a livello statale "scalfiscono soltanto la superficie", ha spiegato non essendo finora stato possibile spiegare come o grazie a chi i sacerdoti accusati di abusi avrebbero potuto essere trasferiti da una chiesa all'altra. La CBS ha anche aggiunto che gli investigatori federali hanno convocato una diocesi di New York, Buffalo.

Secondo la rete, l'indagine si concentrerebbe su "accuse di traffico interstatale di minori per abuso sessuale". Né l'ufficio del procuratore federale né la diocesi hanno immediatamente confermato queste informazioni. Ma, se confermate, potrebbero indicare che la giustizia federale non limiterà le indagini alla Pennsylvania.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata