Pedofilia, condannato il cardinale Pell

Condannato per pedofilia in Australia il cardinale George Pell, tesoriere del Vaticano sospeso nei mesi scorsi da Papa Francesco. Il 77enne è stato riconosciuto colpevole di abusi sessuali su due ragazzini di 13 anni, membri del coro nella sacrestia della cattedrale di Saint Patrick, a Melbourne, negli anni Novanta. La sentenza risale allo scorso dicembre, ma i giudici australiani avevano vietato ai media di pubblicare la notizia, fino ad oggi. Nelle prossime ore è in programma l'udienza per stabilire la condanna: Pell, che si dichiara innocente, rischia fino a 50 anni di carcere.