Pechino vieta il fumo in tutti gli spazi chiusi pubblici

Pechino (Cina), 28 nov. (LaPresse/Xinhua) - Pechino ha approvato la nuova legge contro il fumo, che lo vieta in tutti i luoghi chiusi pubblici, di lavoro e nei veicoli per il trasporto pubblico, ma anche in spazi aperti come scuole, ospedali, centri sportivi e luoghi d'arte. La nuova misura è stata adottata oggi, dopo essere stata approvata dal comitato permanente del Congresso municipale del popolo della capitale cinese. Sarà in vigore dal primo giugno del prossimo anno. Le sigarette saranno bandite anche negli spazi aperti di asili infantili, scuole, istituti per il benessere dei bambini, ospedali per donne e bambini, centri sportivi, luoghi culturali protetti aperti al pubblico.

Sarà anche vietato esporre pubblicità del tabacco all'aperto, in luoghi pubblici e trasporti, così come sui media tra cui radio, tv, film, quotidiani, libri e internet. Tutti i tipi di promozione del tabacco e sponsorship sono banditi. Gli insegnanti non potranno accendere sigarette davanti agli studenti, nelle scuole primarie e secondarie, mentre gli istituti dovranno aiutare i ragazzi a smettere di fumare ed educarli sui pericoli e i danni che rischiano. La misura vieta anche la vendita delle sigarette ai minori attraverso distributori automatici e internet.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata