Paura in Giappone per forte terremoto, rientra però l'allarme tsunami

Tokyo (Giappone), 7 dic. (LaPresse/AP) - Paura in Giappone per una forte scossa di terremoto avvertita in tutto il nordest e a un allarme tsunami che ha fatto tornare alla mente la tragedia del marzo 2011. Il sisma, di magnitudo 7.3 è stato registrato al largo della costa est, alle 17.18 ora giapponese (le 9.18 in Italia), a 245 chilometri a sudest di Kamaishi. Sei minuti prima che il sisma si verificasse, l'Agenzia metereologica nazionale ha emesso un allarme tsunami, rilanciato poi dall'emittente Nhk, dalla punta dell'isola principale di Honshu fino a a Tokyo. L'avvertimento in anticipo è stato possibile grazie a un sistema particolare di sismografi distribuiti in tutto il Paese.

I timori iniziali erano per un'onda anomala di 2 metri di altezza, ma a circa due ore dalla scossa, l'allarme è rientrato. Solo la città di di Ishinomaki, nella prefettura di Miyagi, ha registrato l'arrivo di un'onda di un metro alle 18.02 ora locale, le 10.02 in Italia. La polizia locale ha fatto sapere tuttavia che non ci sono notizie di danni o feriti, anche se il traffico è stato bloccato in alcune zone per effettuare controlli sulle strade.

Tanta paura e qualche contuso. Almeno due, secondo quanto riferisce Nhk. Si tratta di una donna di 75 anni caduta durante le operazioni di evacuazione, e di un bambino di Sendai, nella prefettura di Miyagi. Il sisma, sentito chiaramente anche nella capitale Tokyo, dove i palazzi hanno oscillato per alcuni minuti, è stato seguito da una serie di altre scosse. La più forte di magnitudo 6.3, quindi almeno cinque superiori a 4.6, prima delle 11 ora italiana.

Il sisma ha sollevato anche i timori di nuovi problemi alle centrali nucleari, dopo il disastro di Fukushima del marzo 2011. Tuttavia, la Tepco, che gestisce la centrale del disastro, ha fatto sapere che non si registrano danni o particolari preoccupazioni per gli impianti nucleari del Paese. Qualche problema, o quanto meno intoppo, c'è stato invece sui trasporti. Le autorità stanno effettuando dei controlli sulle piste di decollo dell'aeroporto di Sendai. Due aerei in volo, che qui sarebbero dovuti atterrare, sono stati dirottati su altri scali, e tutti i sette voli previsti in arrivo all'aeroporto per oggi sono stati cancellati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata