Pasqua, 16 vere crocifissioni in nord Filippine per venerdì santo

San Pedro Cutud (Filippine), 29 mar. (LaPresse/AP) - Sedici devoti si sono fatti inchiodare a croci di legno per rievocare la morte di Gesù nel nord Filippine, durante le celebrazioni del venerdì santo. La pratica deriva da una contaminazione della fede cattolica con le credenze popolari locali su sacrifici e miracoli e negli ultimi anni è stata osteggiata dalla Chiesa. I 16 fedeli che si sono fatti crocifiggere hanno trascorso diversi minuti inchiodati a croci di legno, dopo che alcuni uomini e una donna hanno trasportato croci per rievocare il sacrificio di Gesù. Intorno migliaia di turisti osservavano la scena. Intanto, penitenti incappucciati sfilavano nei villaggi della provincia di Pampanga sotto il sole cocente, autoflagellandosi con fruste artigianali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata