Parlamento Ue revoca immunità a Le Pen: twittò foto violente Isis
Tra le immagini postate anche quella della decapitazione del giornalista Usa James Foley

Il Parlamento europeo ha revocato l'immunità a Marine Le Pen, candidata alle presidenziali francesi e leader del Front National, in relazione alla pubblicazione sul suo profilo Twitter di immagini di violenze commesse da parte dello Stato islamico. Nello specifico, Le Pen è indagata in Francia per avere pubblicato nel 2015 su Twitter tre immagini di esecuzioni dell'Isis, compresa la decapitazione del giornalista Usa James Foley.

L'accusa è di "pubblicazione di immagini violente", che in certe circostanze può portare a una condanna a tre anni di carcere e a una multa di 75mila euro. A Marine Le Pen è già stata tolta l'immunità nel 2013. Fu poi perseguita nel 2015 per l'accusa di "incitamento alla discriminazione in base al credo religioso", per avere paragonato i musulmani che pregano in pubblico all'occupazione nazista della Francia durante la Seconda guerra mondiale; alla fine però i procuratori raccomandarono di far cadere le accuse.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata