Parlamento europeo: Francia si impegni di più per salvare l'orso bruno

Tolosa (Francia), 16 nov. (LaPresse/AP) - Il Parlamento europeo ha spinto la Francia a impegnarsi di più per salvare gli orsi bruni. Lo riferisce il gruppo per la protezione della specie, la Bear country-Adet association, spiegando che la Commissione per le petizioni del Parlamento europeo ha inviato una lettera a Parigi con cui ha chiesto al Paese di prendere le misure necessarie "il più presto possibile", per garantire la sopravvivenza degli orsi bruni che abitano nei Pirenei meridionali. Se la Francia non si atterrà alla richiesta, ha aggiunto il gruppo, il Parlamento potrebbe portare il Paese davanti alla Corte di giustizia dell'Unione europea.

Il contenuto della lettera è stato diffuso solo oggi dall'associazione animalista, ma la missiva è stata spedita la settimana scorsa da Erminia Mazzoni, presidente della Commissione, al ministro francese dell'Ambiente, Nathalie Kosciusko-Morizet. Secondo un censimento del 2010, solo 19 orsi bruni vivono ancora nei Pirenei, perché la maggior parte degli esemplari reintrodotti nell'area in passato sono stati uccisi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata