Parigi, studente 18enne pestato a morte da skinhead: 4 arresti

Parigi (Francia), 6 giu. (LaPresse/AP) - Francia sotto shock per l'aggressione di un gruppo di skinhead nei confronti di uno studente di sinistra di appena 18 anni, avvenuta ieri a Parigi. Il ragazzo, Clement Meric, colpito più volte alla testa (secondo Le Figaro con un tirapugni) è stato portato in ospedale, ma non c'è stato nulla da fare. È stata dichiarata la sua morte cerebrale. Nel pomeriggio la procura di Parigi ha annunciato l'arresto di quattro persone legate al caso. I fermati hanno età comprese tra i 20 e i 37 anni.

L'ATTACCO. Il ragazzo è stato aggredito nel IX arrondissement, dove era stata organizzata una vendita privata del marchio Fred Perry, mentre si trovava con un gruppo di amici. Non è chiaro come sia scattata l'aggressione, ma sembra dopo un diverbio e uno scambio di insulti tra i due gruppi. Il giovane faceva parte del Parti de gauche (Partito di sinistra) e studiava alla Sciences Po, una delle più prestigiose università della Francia.

VALLS: NON C'E' SPAZIO PER NEONAZI. Ferma la condanna da parte delle autorità dello Stato. Il presidente François Hollande, in visita ufficiale in Giappone, ha fatto sapere di condannare "con fermezza l'aggressione". Mentre il ministro dell'Interno Manuel Valls ha dichiarato: "Non c'è spazio per piccoli gruppi neonazisti il cui nemico è la nazione. Questo omicidio porta il marchio dell'estrema destra. Dobbiamo essere attenti perché tutto questo mette a repentaglio i nostri valori".

COPE': AGGRESSIONE BARBARA. Sull'episodio è intervenuto anche il leader dell'opposizione, Jean-François Copé, presidente dell'Ump, che ha fatto sapere di condannare "con la massima forza l'aggressione barbara di cui è stato vittima un giovane di 18 anni in centro a Parigi". E poi ha aggiunto: "Bisogna fare luce su questo crimine atroce i cui responsabili devono essere portati davanti alla giustizia".

OGGI MANIFESTAZIONE A PARIGI. Per questa sera alle 18.30, il Parti de Gauche ha convocato una manifestazione in Place St Michel a Parigi. Mentre il Front de Gauche, a cui il partito a cui la formazione di appartenenza della vittima è associato, si dichiara triste e in collera per l'omicidio. Facendo appello al governo affinché la polizia trovi rapidamente i responsabili, il Front ha chiesto inoltre lo scioglimento dei gruppi di estrema destra che moltiplicano gli atti di violenza e sostengono l'odio razziale e l'ideologia fascista.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata