Parigi, Salah Abdeslam estradato in Francia: oggi in tribunale
L'uomo è sospettato di aver preso parte agli attentati del 13 novembre nella capitale francese

Salah Abdeslam, sospettato di aver preso parte agli attentati del 13 novembre a Parigi, è stato estradato in Francia dalla prigione di Beveren in Belgio. Lo ha fatto sapere la procura federale del Belgio. È stato trasferito questa mattina, su richiesta della Francia. - Il trasferimento dell'unico sopravvissuto agli attacchi nella capitale francese era atteso. "Nel quadro del dossier relativo agli attentati del 13 novembre a Parigi, Salah Abdelslam è stato consegnato stamane alle autorità francesi. La procura federale non comunicherà alcuna informazione ulteriore a proposito di ora e circostanze della consegna", si legge nel comunicato della procura. Abdeslam, ha riferito Rtl citando fonti del tribunale di Parigi, sarà presentato "durante la giornata" ai giudici istruttori francesi, in vista di processo. Per ora non è noto dove sarà detenuto in Francia, ha aggiunto la testata belga.

Salah è arrivato in Francia alle 9.05 e oggi comparirà davanti ai giudici. Lo ha fatto sapere la procura francese, che chiederà sia tenuto in carcere. L'uomo è stato estradato questa mattina dal Belgio.  Frank Berton, noto avvocato penalista francese, ha annunciato che condurrà la difesa del 26enne. Ha spiegato di aver fatto visita al suo cliente per oltre due ore la scorsa settimana, mentre si trovava in cella in Belgio, assieme al suo avvocato belga, Sven Mary. Abdeslam, secondo gli investigatori, ha confessato di essersi occupato della logistica degli attentati del 13 novembre e di aver pianificato di farsi esplodere allo stadio di Parigi, per poi cambiare idea all'ultimo minuto. È sospettato di aver noleggiato due auto utilizzate per trasportare gli assalitori verso la capitale francese e al suo interno. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata