Parigi, quattro fermati: pianificavano attacco imminente
Secondo la televisione TF1, si tratta di tre uomini e una donna. I quattro erano già schedati

La polizia antiterrorismo francese ha fermato quattro presunti estremisti islamici, per il sospetto che stessero pianificando un imminente attacco nel centro di Parigi. A riferirlo la televisione TF1. Si tratta di tre uomini e una donna, fermati all'alba nella capitale e nel sobborgo di Seine-Saint-Denis. Secondo TF1, i quattro erano già schedati per i loro legami con estremisti islamici.

Tra i sospetti Aytac ed Ercan B., due fratelli francesi di origine turca. Ma gli agenti antiterrorismo si stanno concentrando in particolare Youssef E., un islamista già noto servizi.

Stando a quanto riporta TF1, il francese di 28 anni era già stato condannato a 5 anni di carcere nel marzo 2014. La polizia l'aveva arrestato due anni fa in aeroporto Saint-Etienne con due complici mentre si stavano preparando a partire per la Siria. Youssef E. era stato poi rilasciato dalla prigione di Fresnes, Val-de-Marne, nel mese di ottobre 2015. Era agli arresti domiciliari dal 29 febbraio. La donna arrestata questa mattina sarebbe la sua compagna.

Secondo la polizia, i quattro sospetti erano diventati una seria minaccia. Durante la perquisizione di questa mattina, gli investigatori hanno trovato una cartuccia di un kalashnikov, una pistola di allarme, l'hardware, memory stick e cassetta di sicurezza. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata