Parigi, identificate in Belgio 3 case usate per preparare attacchi
In quello di Charleroi hanno rilevato impronte di Hadfi e Abdelhamid Abaaoud

Due appartamenti e una casa sono stati usati in Belgio per preparare gli attentati del 13 novembre a Parigi. La procura federale di Bruxelles ha fatto sapere in una nota che gli attentatori avevano affittato un appartamento nella capitale, un altro a Charleroi e una casa ad Auvelais. Tutte erano state affittate per un anno, utilizzando false identità e pagando in contanti. Gli investigatori, spiega la procura, nell'appartamento a Bruxelles hanno trovato tracce di Dna di uno degli assalitori, Bilal Hadfi, che si è fatto esplodere nella capitale francese.

In quello di Charleroi hanno rilevato impronte di Hadfi e Abdelhamid Abaaoud, ucciso dopo un raid a Saint Denis vicino a Parigi, il 18 novembre. Inoltre, gli investigatori hanno stabilito che la Seat Leon usata per gli attacchi si era fermata vicino alle case di Charleroi e Auvelais, mentre una Bmw noleggiata da un sospetto si era fermata vicino a tutte tre le abitazioni.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata