Parigi, Hollande dichiara stato d'emergenza: Risposta determinata

Torino, 13 nov. (LaPresse) - "E' un orrore". Lo ha dichiarato il presidente francese Francois Hollande in riferimento alle sparatorie di questa sera a Parigi in cui sono morte 60 persone. "Ho convocato il consiglio dei ministri perchè siano prese due decisioni: da una parte sia dichiarato lo stato di emergenza, in tutto il territorio nazionale, con traffico bloccato e perquisizioni alle persone. Ma soprattutto - ha ribadito Hollande - la chiusura delle frontiere perchè dobbiamo sapere chi entra nel nostro territorio e chi esce".

Il presidente Hollande ha poi annunciato rinforzi militari nella regione di Parigi per evitare nuovi attentati. "E' una prova terribile per la Francia ma il popolo francese è forte e grande e non riuscuirà a farsi spaventare dai terroristi", ha dichiarato ancora il presidente francese Hollande parlando in diretta tv.

"Dovete essere sicuri che ci sarà una risposta determinata" a quanto accaduto a Parigi. Lo ha detto il presidente francese, François Hollande, giunto da poco alla sala concerti del Bataclan, nell'undicesimo arrondissement, dove in serata sono stati presi ostaggi e le forze di sicurezza hanno terminato un assalto, in cui sono stati uccisi almeno due terroristi. Pare che all'interno del Bataclan siano morte circa 100 persone.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata