Parigi, fratello Salah: Si è rifiutato di farsi esplodere
Si è confidato nel carcere di Bruges venerdì in un colloquio di oltre un'ora

Salah Abdeslam "si è volontariamente rifiutato di farsi esplodere" negli attacchi terroristici del 13 novembre a Parigi. Lo ha riferito all'emittente francese Bfmtv il fratello Mohamed Abdeslam, con il quale Salah si è confidato nel carcere di Bruges venerdì in un colloquio di oltre un'ora. "Se avessi voluto avrei fatto più vittime", avrebbe assicurato il terrorista al fratello. "Fortunatamente non sono andato fino alla fine", avrebbe aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata