Parigi, difensore decimo sospetto chiede sia messo rimesso in libertà

Bruxelles (Belgio), 5 gen. (LaPresse/EFE) - La difesa di Ayoub Bazarouj, il decimo incarcerato in Belgio accusato di essere legato agli attentati commessi a Parigi lo scorso 13 novembre, sostiene che l'uomo non ha alcun legame con gli attentati. Il legale, Yannick De Vlaemynck, ha chiesto che il suo assistito sia rimesso in libertà perché "non ha giocato alcun ruolo negli attentati" e, in particolare, non ha aiutato Salah Abdeslam, fuggito da Parigi a Bruxelles. Lo riferisce l'agenzia di stampa Belga.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata