Papa in Bangladesh ordina 16 sacerdoti. Chiesto riscatto per il prete rapito
Continua il viaggio del pontefice nel paese asiatico. L'amico del sacerdote scomparso: "Vogliono 3mila euro per liberarlo"

Continua il viaggio di Papa Francesco in Bangladesh. Si è trasferito in auto al Suhrawardy Udyan Park di Dhaka e, al suo arrivo, dopo aver salutato dalla papamobile i fedeli raccolti, alle ore 10.00 locali (5.00, ora di Roma), ha celebrato la Santa Messa nel corso della quale ha ordinato 16 sacerdoti. A conclusione della Celebrazione Eucaristica, l'Arcivescovo di Dhaka, cardinal Patrick D'Rozario, C.S.C., ha rivolto un indirizzo di omaggio al Santo Padre.

"Adesso voglio rivolgermi a voi, cari fratelli e sorelle che siete venuti a questa festa, a questa grande festa di Dio nell'Ordinazione di questi fratelli sacerdoti. So che tanti di voi siete venuti da lontano, con un viaggio di più di due giorni...Il popolo di Dio sostiene i sacerdoti con la preghiera.Grazie per la vostra generosità! Questo indica l'amore che voi avete per la Chiesa, questo indica l'amore che voi avete per Gesù Cristo. Grazie tante! Grazie tante per la vostra generosità, grazie tante per la vostra fedeltà. Andate avanti, con lo spirito delle Beatitudini", ha detto il pontefice.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata