Papa: "Basta stermini e armi chimiche"
E sull'ultimo attacco in Siria a Douma, roccaforte dei ribelli siriani nella Ghuta orientale arriva la condanna di Papa Francesco: "Giungono notizie terribili, di bombardamenti con decine di vittime e molte sono donne e bambini. Non c'è una guerra buona e una cattiva e niente può giustificare l'uso di tali strumenti di sterminio", ha dichiarato il pontefice durante la messa della Divina Misercordia in piazza San Pietro. "Preghiamo perché i responsabili politici e militari scelgano la via del negoziato, la sola che può portare a una pace che non sia quella della morte e della distruzione", ha aggiunto Bergoglio