Panetta: Per attacchi in Afghanistan, con Pakistan pazienza al limite

Kabul (Afghanistan), 7 giu. (LaPresse/AP) - Gli Stati Uniti sono sempre più preoccupati del fatto che "un rifugio esiste e che ci sono gruppi, come Haqqani, che ne stanno facendo uso per attaccare le nostre forze. Stiamo per perdere la pazienza, e per questa ragione è molto importante che il Pakistan intraprenda azioni per impedire questo tipo di rifugio sicuro, permettendo ai terroristi di utilizzare il Paese come una rete di sicurezza per condurre i loro attacchi sulle nostre forze". Lo ha detto il segretario alla Difesa Usa, Leon Panetta, oggi in visita in Afghanistan, durante una conferenza stampa congiunta con il ministro della Difesa afghano Abdul Rahim Wardak. La rete Haqqani è considerata responsabile della maggior parte degli attacchi contro le forze americane in Afghanistan.

"Spero che gradualmente (il Pakistan, ndr) arrivi alla conclusione di collaborare con noi", ha commentato invece il ministro afghano, proseguendo: "Se la cooperazione inizierà, saremo in grado di distruggere il comando e il controllo (dei militanti, ndr), interrompere il loro addestramento e il loro rifornimento di armi, e saremo in grado di eliminare o catturare i loro leader". "Se non lo faremo - ha detto ancora Abdul Rahim Wardak - penso che i nostri tentativi di ottenere una vittoria diventeranno più difficili".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata