Panama Papers, Almodovar: Io e mio fratello semplici comparse
"La stampa spagnola ci ha trattato come protagonisti assoluti, ma ci sono tanti nomi dietro e non si è ancora investigato del tutto"

Nei documenti dell'inchiesta 'Panama Papers' "io e mio fratello (Agustin ndr) siamo solo delle comparse", ha detto Pedro Almodovar, oggi durante la sua presentazione al Festival del cinema di Cannes del suo ultimo film 'Julieta', in gara per la Palma d'Oro. Poi ha precisato: "Se i documenti di Panama fossero un film, il nome mio e quello di mio fratello sarebbero quelli di due comparse senza battute". Così ha risposto il regista spagnolo a chi gli ha chiesto della sua implicazione nell'inchiesta 'Panama Papers'.  "La stampa spagnola ci ha trattato come protagonisti assoluti, ma ci sono tanti nomi dietro e non si è ancora investigato del tutto", ha precisato. Per concludere, il regista ha risposto al giornalista che gli ha chiesto se pensa che questo suo coinvolgimento possa in qualche modo influenzare l'opinione del pubblico sul suo film: "A te non ha impedito di vedere il film e di piacerti, questo è quello che spero per il resto del pubblico".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata