Pakistan, talebani rimandano offerta per colloqui di pace con governo

Peshawar (Pakistan), 18 mar. (LaPresse/AP) - I talebani pakistani hanno "temporaneamente rimandato" la loro offerta di tenere dei colloqui di pace con il governo di Islamabad. Lo rende noto in un video inviato alla stampa il portavoce dei militanti, Ahsanullah Ahsan, spiegando che l'offerta è stata ritirata poiché il governo non ha mostrato serietà nelle intenzioni di portare avanti i negoziati. Nel filmato il portavoce invita la popolazione pakistana a boicottare le elezioni che si svolgeranno a maggio, e ribadisce la necessità di instaurare la legge islamica. Chiede quindi ai cittadini di evitare le manifestazioni dei partiti più importanti. Alla fine del 2012 i talebani pakistani avevano dichiarato la loro apertura a colloqui di pace e il governo aveva risposto positivamente, anche se sembra siano stati fatti scarsi progressi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata