Pakistan, spari su aereo in atterraggio a Peshawar: un morto e 2 feriti

Peshawar (Pakistan), 24 giu. (LaPresse/AP) - Qualcuno ha aperto il fuoco su un aereo di Pakistan International Airways che stava atterrando all'aeroporto di Peshawar, nel nordovest del Pakistan, e il bilancio è di un morto e due feriti. Lo riferisce un funzionario della polizia pakistana, Dost Muhammad Khan, precisando che l'aereo è stato raggiunto da cinque proiettili. Un portavoce della compagnia aerea, Mashood Tajwar, ha detto che la vittima è una donna, che è morta sulla strada per l'ospedale. Sia la donna che i due feriti sono passeggeri del volo.

Le autorità stanno ora perlustrando la zona circostante per trovare il responsabile. Finora l'attacco non è stato rivendicato, ma i sospetti ricadranno probabilmente sui militanti, contro i quali il governo sta combattendo nel nordovest del Paese. L'aereo attaccato proveniva da Riyad, in Arabia Saudita. Sul velivolo viaggiavano 178 passeggeri, si ritiene perlopiù pakistani andati in Arabia Saudita per lavoro, mentre non è chiaro quanti fossero i membri dell'equipaggio a bordo. La donna rimasta uccisa aveva fatto visita al marito e aveva anche partecipato a un pellegrinaggio. Quando l'aereo è stato attaccato si trovava a circa 90 metri da terra e il fuoco è stato aperto con una pistola atuomatica o un AK-47, riferisce Najeeb ur Rehman Bhagvi della polizia. "Quando l'aereo stava per atterrare abbiamo sentito spari e improvvisamente sul volo è stato il caos", ha raccontato alla tv Dunya uno dei passeggeri, che non ha fornito la sua identità.

Lo scorso 8 giugno uomini armati hanno aperto il fuoco all'aeroporto internazionale Jinnah di Karachi e il bilancio fu di 29 morti, di cui 10 assalitori. L'attacco fu rivendicato dai talebani pakistani e, in risposta, il 15 giugno l'esercito del Pakistan ha lanciato un'offensiva con raid aerei in Nord Waziristan contro i covi dei presunti responsabili, uccidendo centinaia di militanti e dando il via a un esodo di civili dall'area.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata