Pakistan: Sospesi attacchi droni Usa dopo raid 26 novembre al confine

Islamabad (Pakistan), 20 dic. (LaPresse/AP) - Gli Stati Uniti hanno sospeso gli attacchi con droni in Pakistan in seguito al raid del 26 novembre al confine afghano, in cui erano rimasti uccisi 24 soldati pakistani. Lo rende noto Javed Ashraf Qazi, capo della commissione pakistana per la Difesa, spiegando che la scelta di Washington ha l'obiettivo di "non peggiorare" i legami con Islamabad, già piuttosto tesi. Secondo l'ufficiale, la tregua sarebbe eliminata solo in caso di voci confermate sulla presenza di obiettivi terroristici di alto profilo. Secondo il Long War Journal, blog che riporta notizie sulla guerra statunitense contro il terrorismo, non vengono lanciati attacchi missilistici dal raid della Nato di novembre scorso, ovvero da 33 giorni. Si tratta della tregua più lunga dall'inizio delle operazioni della Cia nel 2004 contro al-Qaeda e talebani, lanciate in segreto nelle regioni tribali pakistane al confine afghano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata