Pakistan, scontro frontale tra bus e camion: 58 morti, 19 i bambini

Multan (Pakistan), 11 nov. (LaPresse/AP) - In Pakistan uno scontro frontale tra un bus passeggeri e un camion ha causato la morte di 58 persone. Lo ha reso noto la polizia, aggiungendo che l'incidente è avvenuto nel distretto di Khairpur, nella provincia meridionale Sindh. La collisione ha provocato lo sviluppo di un incendio. Secondo il poliziotto Ghulam Jhokhio la causa dello scontro è da ricercarsi probabilmente nella fitta nebbia.

Il bus, che trasportava circa 70 persone, aveva lasciato la Swat Valley e si stava dirigendo verso il porto di Karachi quando si è scontrato con il camion. Il mezzo passeggeri ha rapidamente preso fuoco dopo l'esplosione del suo serbatoio. Tra le vittime ci sono 21 donne e 19 bambini, tutti con meno di 14 anni, secondo quanto ha riferito il funzionario ospedaliero Jafar Soomro, che ha aggiunto che il bilancio dei morti potrebbe salire. Quindici persone sono rimaste ferite e sono in ospedale. Diverse sono in condizioni gravi, ha aggiunto. I canali televisivi pakistani privati hanno trasmesso dirette dalla scena, mostrando i soccorritori che trasportavano le vittime e i poliziotti all'opera.

L'operatore dei soccorsi Mohammad Ata ha raccontato alla televisione Dunya come ha salvato una bambina di quattro anni dal bus in fiamme. "Era seduta tranquilla su un sedile, quando sono entrato nel veicolo in fiamme", ha detto Ata. Un ministro della provincia di Sidh, Siraj Durrrani, ha condannato l'incidente e ha aggiunto che il governo deve migliorare le infrastrutture per impedire simili episodi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata