Pakistan, pretendente rifiutato brucia viva 20enne

Islamabad (Pakistan), 29 giu. (LaPresse/AP) - Una giovane donna è stata bruciata viva da un pretendente rifiutato nella provincia pakistana del Punjab. Secondo quanto riporta la polizia, il 26enne Fayaz Aslam ha ricevuto un rifiuto alla sua proposta di matrimonio dalla famiglia della 20enne Sidra Shaukat. L'uomo ha allora cosparso di benzina la donna, dandole poi fuoco in un campo. Ricoverata in ospedale, la ragazza è morta nella notte per le ferite riportate. L'aggressore è stato arrestato con l'accusa di omicidio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata