Pakistan, oltre 10mila a Islamabad per chiedere dimissioni premier

Islamabad (Pakistan), 16 ago. (LaPresse/AP) - Oltre 10mila persone si sono riunite in piazza a Islamabad in Pakistan per il grande raduno antigovernativo organizzato da dall'ex star del cricket e ora politico Imran Khan e l'altro dal religioso anti talebano Tahir-ul-Qadri. I dimostranti, arrivati nella capitale con una marcia partita giovedì dalla città orientale di Lahore, contestano all'attuale primo ministro Nawaz Sharif, eletto l'anno scorso, di avere vinto grazie a brogli elettorali e hanno promesso di restare accampati nella capitale finché non verrà accolta la loro richiesta che venga formato un nuovo esecutivo. Qadri ha invitato oggi la folla a una "rivoluzione pacifica". In vista delle proteste, le forze di sicurezza della capitale hanno bloccato le strade con grossi container. Uomini della polizia in assetto antisommossa hanno circondato i manifestanti. messe container su strade come blocchi stradali e la polizia antisommossa stazionano intorno alla capitale. Il premier Sharif si è detto pronto a incontrare i suoi oppositori ma ha chiarito che non si dimetterà.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata