Pakistan, leader militante ucciso da drone Usa

Peshawar (Pakistan), 3 gen. (LaPresse/AP) - Tredici persone, tra cui il leader militante Mauvli Nazir, sono state uccise da droni Usa in Pakistan, nel Nord e nel Sud Waziristan. Lo riportano funzionari della sicurezza di Islamabad. Il comandante è stato ucciso nel villaggio di Angoor Adda, nella regione tribale del Sud Waziristan, dove un drone ha colpito una abitazione. Altre otto persone sono state uccise.

Gli abitanti di Angoor Adda e Wana, la città principale del Sud Waziristan, hanno raccontato di aver appreso dagli annunci degli altoparlanti delle moschee della morte di Nazir e che il funerale si terrà oggi. L'altro attacco è avvenuto vicino a Mir Ali, principale città del Nord Waziristan, dove un missile ha colpito un veicolo. Quattro le vittime, secondo fonti ufficiali.

La morte di Nazir potrebbe rivelarsi un motivo di disputa tra Washington e Islamabad, che secondo fonti ufficiali e abitanti dell'area avrebbe avuto con lui un accordo di non aggressione legato all'operazione dell'esercito pakistano contro i militanti della zona nel 2009.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata