Pakistan,Corte suprema indaga su presunta richiesta aiuto a Washington

Islamabad (Pakistan), 30 dic. (LaPresse/AP) - La Corte suprema del Pakistan ha creato una commissione di tre giudici che indagheranno su una nota diplomatica inviata agli Stati Uniti subito dopo l'uccisione di Osama bin Laden, la quale ha scatenato una crisi di relazioni tra il governo di Islamabad e l'esercito. Il governo si oppone all'indagine della Corte, dicendo che non è necessaria perché il Parlamento sta già indagato la questione. Secondo alcune fonti, l'ambasciatore pakistano negli Usa, Husain Haqqani, avrebbe chiesto il sostegno a Washington per il timore di un golpe militare nel Paese. La nota sarabbe stata redatta con il sostegno del presidente pakistano Asif Ali Zardari. Haqqani si è dimesso a causa dello scandalo anche se, così come Zardari, ha negato ogni accusa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata