Pakistan, attentato fuori da moschea: 2 morti tra cui politico locale

Peshawar (Pakistan), 7 nov. (LaPresse/AP) - Un attentatore suicida si è fatto esplodere fuori da una moschea nel nordovest del Pakistan uccidendo un ex funzionario governativo, Malik Hanif Khan Jadoon, e la sua guardia del corpo. Jadoon aveva finito di partecipare alle preghiere della festività islamica Id al-Adha nel distretto di Swabi della provincia di Khyber Pakhtunkhwa quando il kamikaze si è fatto saltare in aria, ha riferito l'ufficiale di polizia Ijaz Khan. Nell'attentato sono rimaste ferite nove persone, tra cui anche il figlio dell'ex funzionario. Jadoon era un importante politico del distretto di Swabi oltre a essere un membro del partito Awami, un gruppo nazionalista formato dall'etnia Pashtun i cui membri sono spesso l'obiettivo di talebani pakistani. Il partito si oppone alla presa di potere da parte dei militanti nella provincia e supporta le operazioni militari contro di loro. L'attacco non è ancora stato rivendicato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata