George Soros, pacco esplosivo nella cassetta delle lettere della sua residenza a Bedford

A scoprirlo un dipendente. Del caso si occupa la task force contro il terrorismo dell'Fbi

Un pacco esplosivo indirizzato all'imprenditore e filantropo miliardario ungherese naturalizzato americano George Soros è stato trovato nella cassetta delle lettere della sua residenza a Bedford, New York. Lo ha riferito una fonte della polizia alla Cnn. A scoprirlo un dipendente, che lo ha portato in un'area boscosa e ha avvertito gli agenti. Le forze dell'ordine lo hanno fatto brillare. Del caso si occupa la task force contro il terrorismo dell'Fbi.

Soros, fondatore della rete di ong Open Society Institute, è molto criticato dai conservatori americani per via delle sue idee progressiste ed è il protagonista di svariate teorie complottistiche circolate in questi anni. In particolare, secondo i suoi detrattori, l'imprenditore sarebbe a capo di un piano di "sostituzione etnica" che, attraverso le migrazioni di massa dal Terzo mondo, avrebbe l'obiettivo di cancellare la 'vecchia' Europa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata