Orban: Trump una persona aperta, senza confini ideologici
Colloquio telefonico con il presidente eletto

Donald Trump è una persona "aperta, senza confini ideologici". Lo ha detto il primo ministro ungherese, il conservatore nazionalista Viktor Orban, dopo aver parlato telefonicamente con il presidente eletto degli Usa. "Gli ho detto che è molto tempo che non vado a Washington, visto che sono trattato come una pecora nera. Mi ha risposto, ridendo, che anche lui", ha spiegato Orban, secondo quanto riporta l'agenzia di stampa Mti.
 

Il premier ungherse, unico capo di governo europeo ad appoggiare Trump durante la campagna elettorale, ha ribadito che gli Usa "avranno un presidente che non ha confini ideologici, cioè, è una persona aperta". Secondo Orban, a Trump "interessano più l'efficacia e i risultati che non le idee politiche". Il premier ha poi aggiunto di essere stato invitato a Washington dal presidente eletto, anche se non è chiaro quando si potrà verificare la visita.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata