Onu nomina 3 esperti per indagine su colonie in Cisgiordania

Ginevra (Svizzera), 6 lug. (LaPresse/AP) - Il Consiglio per i diritti umani delle Nazioni unite ha nominato tre esperti indipendenti con l'incarico di condurre una missione di indagine per capire come gli insediamenti israeliani in Cisgiordania abbiano effetti sulla popolazione palestinese. Si tratta di Christine Chanet, francese, Unity Dow, del Botswana, e Asma Jahangir, del Pakistan. I nomi sono stati comunicati dalla presidente del Consiglio, l'ambasciatrice dell'Uruguay Laura Depuy Lasserre. Quest'ultima ha spiegato che la missione dei tre sarà capire quale impatto hanno gli insediamenti sui "diritti civili, politici, economici, sociali e culturali della popolazione palestinese". La risoluzione per avviare questa indagine era stata votata dall'organismo dell'Onu con sede a Ginevra nel mese di marzo scorso. L'Onu considera illegali, secondo la legge internazionale, le colone israeliane. Circa 500mila israeliani vivono attualmente in Cisgiordania e a Gerusalemme Est, territori che il governo di Tel Aviv ha occupato nella guerra dei Sei giorni, nel 1967, assieme a Gaza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata