Onu: No a chiusura campo Dadaab in Kenya, avrebbe conseguenze estreme

Ginevra (Svizzera), 14 apr. (LaPresse/Reuters) - L'agenzia Onu per i rifugiati delle Nazioni unite ha chiesto al Kenya di rivedere l'ordine di chiudere il campo rifugiati di Dadaab, al confine con la Somalia. Rimandare nel loro Paese i profughi, afferma l'Unhcr, avrebbe "estreme conseguenze pratiche e umanitarie". Sabato Nairobi ha comunicato di aver dato tre mesi di tempo all'Onu per smantellare il campo, in vui vivono centinaia di migliaia di rifugiati somali. L'agenzia si è detta pronta a collaborare con le autorità del Kenya per "rafforzare il rispetto della legge" nel campo, contro ogni eventuale intrusione da parte dei gruppi armati. La decisione è infatti seguita all'attacco di al-Shabab all'università di Garissa, in cui i militanti hanno ucciso 148 persone.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata