Onu, Guterres lancia allarme: Troppo odio nel mondo

Ginevra (Svizzera), 25 feb. (LaPresse/AFP) - "L'odio si sta spostando nel mainstream, nelle democrazie e nei sistemi autoritari". Così il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, ha aperto il Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite a Ginevra, lanciando una nuova strategia globale per combattere l'incitamento all'odio. Una piaga crescente, secondo Guterres, che ha "avvelenato" il dibattito sulle sfide cruciali come l'immigrazione. "Alcuni importanti partiti politici e leader stanno tagliando e incollando le idee dai margini della società per la loro stessa propaganda elettorale", ha spiegato il segretario Onu, spiegando che il nuovo impegno sarà guidato dal suo consigliere speciale sulla prevenzione del genocidio Adama Dieng.

(Segue)

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata