Onu condanna Israele per bombardamento scuola Unrwa

Gerusalemme, 30 lug. (LaPresse) - "Oggi il mondo è caduto in disgrazia". Così ha dichiarato in una nota il commissario generale dell'Agenzia dell'Onu per gli aiuti ai rifugiati palestinesi (Unrwa), Pierre Kraehenbuehl, accusando Israele di "una grave violazione del diritto internazionale" per il bombardamento contro una scuola Onu nella Striscia di Gaza, costato la vita a 19 persone. "Abbiamo visitato il sito - si legge nella nota - e raccolto prove. Abbiamo analizzato i frammenti, i crateri e i danni riportati. La nostra valutazione iniziale è che è stata l'artiglieria israeliana a colpire la nostra scuola, in cui 3.300 persone avevano cercato rifugio.

Condanno nei termini più forti possibili questa grave violazione del diritto internazionale da parte delle forze israeliane".

Il commissario Unrwa precisa che è troppo presto per dare un bilancio ufficiale dei morti, ma aggiunge: "sappiamo che ci sono stati più morti civili, tra cui donne e bambini e una guardia dell'Unrwa che stava cercando di proteggere il sito". Kraehenbuehl ha invitato "la comunità internazionale a intraprendere un'azione politica internazionale per porre immediatamente fine alla carneficina continua sulla Striscia di Gaza".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata