Olanda, indagine su furto museo Rotterdam si allarga alla Romania

L'Aia (Olanda), 23 gen. (LaPresse/AP) - Un gruppo di investigatori olandesi accompagnati da un procuratore si recheranno in Romania per indagare sul possibile coinvolgimento di tre uomini, arrestati a Bucarest, nel furto multimilionario di opere d'arte avvenuto a Rotterdam. Lo rende noto il portavoce della polizia di Rotterdam Roland Ekkers, spiegando che la squadra arriverà a Bucarest nei prossimi giorni per condividere con le autorità locali le informazioni in proprio possesso sul furto, avvenuto a ottobre nel museo Kunsthal della città olandese. Fra i sette quadri rubati anche dipinti di Picasso, Monet e Matisse.

Ekkers ha spiegato che le autorità rumene hanno arrestato i sospetti "nell'ambito di un'altra indagine legata a opere d'arte in Romania, ma ci sono indizi che lasciano pensare a un loro coinvolgimento anche nel furto di Rotterdam". Il portavoce ha poi smentito la notizia di un presunto ritrovamento di alcuni dei quadri rubati. La polizia rumena "ha controllato, ha ricontrollato e controllato ancora, ma la notizia è falsa", ha detto Ekkers.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata