Olanda, Beatrice firma abdicazione: Guglielmo Alessandro nuovo re

Amsterdam (Olanda), 30 apr. (LaPresse/AP) - A poco più di tre mesi dall'annuncio, Beatrice d'Olanda ha firmato questa mattina l'atto di abdicazione al trono permettendo così al figlio Guglielmo Alessandro di diventare re, il primo nei Paesi Bassi da oltre un secolo. Prima di lui avevano infatti guidato la monachia della Casa d'Orange-Nassau tre regine: la sua bisnonna Guglielmina, sua nonna Giuliana e, appunto, sua madre Beatrice, sul trono dal 1980.

Beatrice, che ora assume il titolo di principessa d'Olanda, ha firmato il documento in una cerimonia trasmessa in diretta televisiva, mentre migliaia di persone vestite di arancione festeggiavano per le strade della città e altri milioni di sudditi seguivano il tutto da casa. Dopo la fima del documento, madre e figlio si sono stretti la mano, visibilmente emozionati. Guglielmo Alessandro, 46 anni, è sposato con l'argentina Maxima ed è padre di tre figlie. La primogenita di nove anni, Catharina-Amalia, diventa da oggi principessa d'Orange e prima in linea di successione al trono. Guglielmo Alessandro ha promesso di essere un re moderno e di rimanere sempre vicino ai 17 milioni di sudditi.

Ieri sera Beatrice aveva tenuto l'ultimo discorso alla nazione in veste di capo di Stato. "Ora che mio figlio maggiore assumerà questo lavoro bello e di responsabilità, è mio profondo desiderio che la nuova coppia reale si senta sostenuta dalla vostra calorosa fiducia", ha detto la regina, nel discorso trasmesso in televisione. "Sono certa - ha aggiunto - che Guglielmo-Alessandro si applicherà con la vera devozione che ogni buon re è tenuto ad avere".

Per la cerimonia di passaggio di consegne alla Casa reale d'Orange-Nassau è giunto ad Amsterdam un milione di persone. Grande il dispiegamento di forze di sicurezza, con 10mila poliziotti in uniforme, tremila ufficiali in borghese e molti altri dipendenti pubblici impegnati nella logistica. Da ieri fino a domani è stato chiuso lo spazio aereo sopra la città. Grande anche la partecipazione di ospiti giunti in Olanda da 18 Paesi per l'occasione. Tra le personalità di spicco, il principe Carlo e la moglie Camilla, il principe ereditario del Giappone, Naruhito, con la principessa Masako, il cui padre è giudice alla Corte penale internazionale dell'Aia. Si tratta della prima visita ufficiale della coppia all'estero dopo il viaggio in Australia e Nuova Zelanda nel 2002. Carlo era presente anche nel 1980, quando fu incoronata Beatrice.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata