Olanda al voto per legislative, campagna incentrata su crisi Europa

L'Aia (Olanda), 12 set. (LaPresse/AP) - Si sono aperti alle 7.30 i seggi per le elezioni legislative in Olanda. I sondaggi indicano uno scontro tra il partito liberale Vvd del premier uscente Mark Rutte e il Partito laburista di Diederik Samsom. La campagna elettorale è stata incentrata sulla crisi del debito in Europa. Rutte è uno stretto alleato della cancelliera tedesca Angela Merkel e appoggia il suo programma di austerità. Samsom è invece più vicino al presidente francese François Hollande e sostiene che ci vogliano degli investimenti per stimolare la crescita economica. Gli elettori sono chiamati a scegliere i 150 deputati della Camera bassa. I seggi chiuderanno alle 21.

Samsom, il leader del Partito laburista, ha votato nella città occidentale di Leiden, dove abita. Gli elettori, ha affermato, "hanno soltanto un giorno per rendere l'Olanda più forte e più responsabile dal punto di vista sociale". Secondo Rutte, il Paese deve affrontare una scelta fondamentale tra la soluzione della sinistra di investire in programmi volti a creare posti di lavoro e tra l'austerità promossa dal governo uscente, grazie al quale è stato ridotto il deficit di bilancio e ci sono stati investimenti in strade e istruzione per stimolare l'economia. "La Francia - ha detto Rutte - è un Paese con un ampio deficit, tasse elevate e una crescita debole e quel modello non sarebbe positivo per l'Olanda. I tedeschi condividono la nostra filosofia: debito basso e posti di lavoro". Samsom sostiene che l'approccio di Rutte alla crisi del debito sia fallito.

Le elezioni di oggi sono le quinte in Olanda in poco più di dieci anni. La coalizione di minoranza di Rutte è crollata ad aprile dopo 18 mesi in carica, dopo che il politico populista Geert Wilders ha ritirato il sostegno per il governo a seguito dei negoziati su un nuovo pacchetto di misure di austerità. Il Partito per la libertà di Wilders è a favore dell'uscita dell'Olanda dall'Unione europea e dall'eurozona. Secondo i sondaggi, la formazione di estrema destra potrebbe tuttavia perdere una parte dei 24 seggi controllati finora.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata