Oim: Migrante ucciso da Guardia costiera libica dopo sbarco a Tripoli

Milano, 20 set. (LaPresse) - Un migrante sudanese è morto colpito da uno sparo dopo essere stato riportato a terra dalla Guardia costiera libica. Lo denuncia l'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim), il cui personale ha assistito al fatto, condannando "fermamente la morte del migrante". L'episodio si è verificata ad Abusitta a Tripoli, dove molti dei 103 migranti sbarcati stavano resistendo al trasferimento nei centri di detenzione. Il personale dell'Oim che era sul posto per fornire aiuti ai migranti riferisce che uomini armati hanno iniziato a sparare in aria quando diversi migranti hanno cercato di scappare. Il migrante è stato colpito da un proiettile nello stomaco, ha ricevuto subito assistenza sul posto da un medico dell'Oim e poi è stato trasferito in una clinica vicina, dove è morto due ore dopo il ricovero.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata