Occupy Wall Street, polizia attacca donna incinta e 84enne a Seattle

Seattle (Washington, Usa), 16 nov. (LaPresse/AP) - La polizia di Seattle non ha risparmiato nessuno per disperdere una marcia dei manifestanti di Occupy Wall Street della notte, usando spray al peperoncino contro una 19enne incinta, un'attivista di 84 anni e un prete. Gli organizzatori della protesta hanno denunciato l'uso sproporzionato della forza, annunciando che le forze di sicurezza hanno fatto uso indiscriminato dello spray irritante contro dimostranti pacifici. Il movimento ha diffuso un comunicato scritto nella notte esprimendo sostegno a "una donna di 84 anni alta un metro e 47 e una ragazza incinta che al momento è ancora in ospedale". Una fotografia dell'anziana attivista Dorli Rainey coperta di spray al peperoncino ha già fatto il giro del mondo tramite internet.

Il portavoce della polizia di Seattle, Jeff Kappel, ha detto di non conoscere i dettagli dell'attacco contro l'84enne, ma ha spiegato che "lo spray al peperoncino non è più o meno dannoso in base all'età. I danni sono identici per un bambino di 10 anni o un anziano di 80". Kappel ha aggiunto di non essere ancora al corrente di un attacco alla ragazza incinta, ma il portavoce dei vigili del fuoco, Kyle Moore, ha confermato che i paramedici hanno visitato diverse persone tra cui una 19enne a tre mesi di gravidanza. "Lo spray al peperoncino - ha spiegato Kappel - è stato solo usato contro soggetti che hanno rifiutato l'ordine di disperdersi o hanno avuto un comportamento aggressivo nei confronti di ufficiali". Le autorità hanno arrestato almeno sei persone durante la protesta.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata