Obama: Trump vuole relazioni strategiche con Nato e Ue
"Dopo il veleno della campagna elettorale, dia segnali di unità"

"Nella mia conversazione con il presidente eletto Donald Trump, lui ha espresso grande interesse nel mantenere le relazioni strategiche importanti, quindi in Europa riporterò il suo impegno per la Nato". Queste le parole del presidente uscente, Barack Obama, in relazione al suo imminente viaggio in Europa. "Credo uno dei punti più importanti sia far sapere loro che avremo sempre determinazione sul nostro impegno per relazioni nella Nato molto robuste e forti, riconoscendo che la relazione con l'Ue è importante per gli Usa e per il mondo", ha aggiunto.

Gli Stati Uniti "sono in una posizione più forte di 8 anni fa", "sebbene ci sia molto da fare" grazie ai progressi degli anni recenti "Trump avrà tempo e spazio per prendere decisioni ponderate". "Stiamo consegnando un Paese con sfide e problemi, l'elezione dimostra che ci sono persone molto scoraggiate, ma se si guarda agli indicatori di base dell'economia ci accorgiamo che la disoccupazione è al tasso più basso da 8 o 9 anni, i salari sono aumentati più velocemente rispetto a un decennio fa, il tasso di mancanza di assicurazione è molto basso, il mercato immobiliare in molti casi si è ripreso", ha proseguito Obama.

Infine l'auspicio: "Proprio a causa della ferocia e del veleno della campagna elettorale, è importantissimo inviare segnali di unità e tendere la mano a minoranze, donne, e agli altri che erano preoccupati dalle cose ascoltate in campagna. Credo sia qualcosa che lui vuole fare, ma ha impegni verso i suoi sostenitori a cui deve tenere fede", la "mia speranza è che quell'impulso alla fine venga fuori, ma è troppo presto per giudicare". 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata