Obama: Molto da fare dopo Sandy, nessuno sarà lasciato solo

Washington (Usa), 3 nov. (LaPresse/AP) - C'è ancora molto da fare, ma l'amministrazione Usa non abbandonerà chi è stato colpito dal passaggio di Sandy per tutto il tempo che sarà necessario alla ripresa e alla ricostruzione. È la promessa del presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, nel suo ultimo discorso settimanale prima delle elezioni presidenziali del 6 novembre. Obama precisa inoltre di aver dato ordine al suo team di evitare che le lentezze della burocrazia rallentino la risposta al disastro, in particolare per il ripristino dell'erogazione dell'energia elettrica.

Intanto, mentre oggi il presidente terrà un vertice con i suoi collaboratori e con i governatori degli Stati colpiti da Sandy, Washington ha ordinato l'invio di 83 milioni di litri di carburante nelle zone danneggiate. Lo ha annunciato l'Agenzia federale per la gestione delle emergenze (Fema), tramite l'amministratore Craig Fugate.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata